Coppa Tinivella - Gruppo Atletica Moggese a.s.d.

Vai ai contenuti

Menu principale:

Coppa Tinivella

Notiziario
L'AZZURRO VUERICH
Ha condotto alla vittoria la pattu¬glia del CAI di MOGGI O.
L' VIII Alpini al 2° posto.

Gli sportivi moggesi possono dirsi fortunati. Il sig. Sebastiano Vuierich non solo è Sindaco di Moggio ma anche Presidente del CAI " Creta Grauzaria ".
Nella sua duplice veste di primo cittadino e di sportivo va a lui perciò l'elogio per la perfetta organizzazione della gara per la disputa della Coppa Tinivella, elogio che dobbiamo estendere anche al comando del Batt. Tolmezzo collaboratore del comitato.
Vigilia febbrile, sabato sera a Moggio; tutti mobilitati con una preoccupazione per ogni particolare, per ogni dettaglio. E tutto si coordinava nella persona del dottor Plateo, il dinamico organizzatore d’ogni manifestazione alpinistica, coadiuvato dai membri del comitato.
Preliminari accurati al quartier generale della gara, i concorrenti a letto presto, e dirigenti su fino a tardi, animate discussioni tecniche.
Alle ore 8 e 20 inizio della partenza: rappresentanze di tutti i Reggimenti Alpini valligiani e della Carnia ed i " camosci di Moggio ", quest' ultimi gran favoriti dal pronostico assieme alle penne del "Tolmezzo". E ... come volevasi dimostrare, gli arrampicatori - fondisti di Moggio, hanno fatto rimanere in sede il trofeo dedicato al loro 'cittadino di adozione te.col. Medaglia d'oro Umberto Tinivella, mentre l'azzurro Tassotti, l'atleta che sa imporsi in ogni specialità, conduceva la sua squadra nella scia dei vincitori.
Garretti d'acciaio, cuori generosi, la lotta non è mai cessata lungo l'aspro percorso: il carosello delle squadre lanciate al limite del massimo sforzo fisico, con gli inevitabili crolli, è stato seguite da una folla che non ha lasciato il traguardo avvinta dalle fasi della gara che con un perfetto collegamento radio trasmetteva da ogni controllo.
E la squadra vincitrice, arrivata prima anche al traguardo dopo aver rimontato ben otto pattuglie, ha avuto un'accoglienza entusiastica dai Moggesi, i quali, però non hanno lesinato il loro plauso alle altre squadre arrivate tutte al traguardo.

ORDINE DI ARRIVO: 10 ottobre 1948
1°) CAI Moggio (B) Vuerich, Missoni, Biancolino ore 2 17' 48";
2°) 8° Alpini Batt.Tolmezzo -Tassotto A, Turrini F, Minesini E. ore 2 24' 14";
3°) 6° Alpini Edolo con 2 26'56"; -4°) CAI Moggio(A) 2 32" 30'

SQUADRE PRIME CLASSIFICATE NELLE VARIE EDIZIONI
2” Ed. l") 8° Alpini Batt.Tolmezzo 2 11' 25" (9.10.1949)
3” Ed. l") ENAL - CRAL "Vico" Forni di Sopra 2 24' 24" ( 8. 10. 1950 )
4” Ed. l") Soc.Aldo Moro - Treppo Carnico 2 03’ 56" (21. 10. 1951 )
5" Ed. l") SCI - CAI Lussari 1 42' 40" ( 12. 10. 1952 )

Spigolature da "Il Friuli sportivo" del 13 ottobre 1948).

Il pubblico assiepato lungo Viale Marconi in attesa dell'arrivo degli atleti del Trofeo Umberto Tinivell
L'arrivo vittorioso dei Camosci di Moggio anno 1948, da sin. Luigi Vuerich, Missoni Giovanni e Biancolin
 
Torna ai contenuti | Torna al menu